Il sesso anale non è più tabù

sesso anale

Ammettiamolo, nell’era di youporn e del sesso fruibile facilmente online, 24 ore su 24, il sesso ha perso molta della poesia che aveva in passato, quando al massimo esistevano case chiuse e giornaletti a tema. Siamo diventati talmente assuefatti al sesso “tradizionale” che sentiamo il bisogno di osare di più, e quale miglior modo per farlo che provando il sesso anale?

Per molto tempo, il sesso anale ha rappresentato un tabù: è stato associato al peccato, tacciato di essere contro natura, di ricordare troppo l’omosessualità… i detrattori di questa pratica, insomma, sono sempre stati numerosi. Tuttavia, le cose stanno cambiando. Nel 2013, si stima che almeno 7 coppie su 10 abbiano provato questa pratica sessuale, e che per almeno la metà di esse, il sesso anale sia entrato a far parte della propria routine sessuale in modo stabile.

Perché gli uomini amano il sesso anale?

Questa è la domanda che si pongono moltissime donne. Generalmente, infatti, se i maschietti sono molto eccitati all’idea di provare questa pratica, le loro partner non sono subito entusiaste della cosa. Le ragioni sono di due tipi: fisiche e psicologiche. Nel primo caso, si tratta di mera conformazione fisica: l’orifizio anale è molto più stretto della vagina, quindi la penetrazione è più piacevole e stimolante per gli uomini. Inoltre, non è da sottovalutare la componente psicologica che risiede proprio nel fatto che il sesso anale è considerato da molti un tabù, insomma… una trasgressione.

sesso anale

sesso anale

Le donne e il sesso anale

Per quanto riguarda le donne, come dicevamo, molte sono titubanti a provare il sesso anale. Le timorate di Dio potrebbero farlo perché la considerano una pratica immorale, e in questo caso il loro uomo dovrà farsene una ragione e rinunciare all’idea! Per la maggior parte delle donne, però, le paure principali sono due: il dolore e l’igiene. Il sesso anale viene associato al dolore, è un dato di fatto; di rado una donna riesce ad apprezzare appieno questa pratica al primo tentativo. Molte donne riferiscono di aver cercato di accontentare il proprio uomo provando il sesso anale, ma di aver rinunciato a riprovare per troppo dolore provato. Un altro timore comune a molte donne riguarda la parte igienica dell’atto: molte trovano imbarazzante dover avere a che fare con gli “inconvenienti” che possono succedere durante la penetrazione anale, in quanto essi possono capitare nonostante un’accurata preparazione e un’adeguata pulizia.

Come praticare bene il sesso anale

Nonostante tutti i timori che molte donne nutrono su questa pratica, il sesso anale può essere estremamente piacevole anche per loro. L’ano è infatti una zona ricca di terminazioni nervose che, se adeguatamente stimolate, possono provocare orgasmi particolarmente intensi. Il dolore che molte donne provano durante i primi tentativi è assolutamente normale, bisogna infatti preparare l’ano ad accogliere il pene, ma molto può fare anche il partner. A volte gli uomini sono troppo focosi e si lasciano prendere dal momento esagerando nella penetrazione come durante il sesso vaginale, provocando irritazioni, dolore e persino sanguinamento.
Se quindi volete coinvolgere la vostra partner in quest’attività assolutamente piacevole per entrambi, cercate di avere pazienza, di rassicurarla, di stimolarla bene, magari prima con le dita, e di penetrarla dolcemente almeno le prime volte. Vedrete che, seguendo questi semplici consigli, sarà lei a non poterne più fare a meno!

1 Comment

  1. mi piace molto metterlo nel sedere alle donne come godo e’ strettissimo (non sempre)!!!

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*